Archivio della categoria: Anelli

GUARDANDO FUORI

Eccomi qui anche oggi, un pò trafelata dall’aver appena dato un esame all’università, ma decisamente sopravvissuta =)Guarda caso l’esame che ho sostenuto oggi (scrivere un saggio in inglese) aveva come argomento l’arte e il suo rapporto con la bellezza. La bellezza è un fattore sufficiente per considerare un oggetto come arte? O l’arte in quanto tale si caratterizza per la sua capacità di trasmettere messaggi e far riflettere le persone?

DSC01047bis

Questo anello è nato durante le vacanze invernali, mentre pensavo a qualcosa di nuovo e al tempo stesso che mi rappresentasse. Non che io definisca i miei oggetti arte, ci mancherebbe altro…sarei già più che onorata se qualcuno li chiamasse artigianato! Semplicemente questo ogetto rispecchia esattamente il concetto di arte per come lo intendo io.

DSC01046bis

Ho creato questo anello immaginando la vista da una finestra in una sera al chiaro di luna, fantasticando di guardare fuori e vedere un albero antico che si stagliava contro il cielo.Ecco, per me il compito dell’arte è questo: che lo si faccia tramite immagini shock o tramite la ricerca della linea perfetta, un oggetto diventa arte quando osservandolo si ha l’impressione di affacciarsi oltre un certo limite, di spazio o di tempo che sia, e di guardare oltre.

DSC01051bis

Credo in fondo che l’arte abbia la stessa funzione dell’Utopia. Tu cammini e cammini, ma ad ogni passo l’orizzonte è sempre più lontanto, e dentro di te sai che non lo raggiungerai mai. Quindi a cosa serve l’Utopia? Perchè muovere all’infinito verso una meta irraggiungibile?Beh, è semplice…per continuare a camminare.

A presto,

Francesca

ALLUMINIO IN FIORE

Eccomi qua, in questo sabato pomeriggio un pò noioso, a farvi vedere una delle mie ultime creazioni. Qualche tempo fa ero in casa a trafficare con il seghetto da traforo, e senza nemmeno pensarci troppo ho iniziato a ritagliare un fiore. Che farci ora? Pensa che ti ripensa…è nato lui.

DSC01056bisUn anello semplice ma al tempo stesso importante, con una perla di fiume a impersonare un pistillo gigante =)

DSC01055bis

La linea del fiore è delicata e sagomata con cura e la forma della perla ricorda, neanche a farlo apposta, quella di un cuore. Un filo di rame 0.8 mm lega insieme gli elementi, dando un tocco di calore all’anello.

DI FORME IN SPERIMENTAZIONE E QUALCHE RICETTA…

Ciao a tutti…e buona domenica, spero che abbiate passato un buon weekend!

Io oggi avevo pensato di proporvi questo nuovo tipo di anelli, fatemi sapere se questo modello vi convince!

Se avete osservato bene il post precedente, avrete notato la presenza di un anello nella foto con il completo; ebbene ora sono qui per riproporvelo con delle immagini più dettagliate, insieme alle foto dei suoi primi “fratelli”.

Sono molto orgogliosa, devo ammetterlo, di essere riuscita a realizzarli..sicuramente non sono la prima persona ad utilizzare queste forme, ma il fatto di esserci arrivata tutta da sola mi fa gongolare un pò!

La parte più complessa del lavoro è, ovviamente, la struttura dell’anello. Per questi esemplari ho lavorato con l’alluminio, che come materiale mi sta affascinando sempre di più…ho creato i componenti per il castone, li ho “cuciti” insieme e poi ho “cucito” il castone alla fascia dell’anello.

Le decorazioni sono in fimo, realizzate a mano con tanta pazienza: abbiamo l’anello che va a completare il completo “Pietre”, quello con un drago che cova gelosamente il suo uovo d’oro e infine quello con un gattino nero che dorme comodamente sopra ad una morbida coperta di pile…

Quello che più mi affascina di questi modelli è che puoi “riempirli” praticamente con qualunque cosa…chissà cosa mi riserverà il futuro…draghi? Octopus minacciosi? O magari dei discreti ed eleganti biscotti per il thè delle 5.00?

Credo che lo scopriremo presto!

Vi lascio con una “ricetta” che ho sperimentato ieri sera e che consiglio a chiunque sia freddoloso e amante del Rum come lo sono io!

GROG, la bevanda dei pirati:

preparate una tazza di thè bollente e dolcificatelo con miele o zucchero di canna; aggiungete una spruzzatina di lime, un pizzico di cannella e infine un goccio di Rum..bevete ancora fumante, riscaldatevi e godetevi il resto della serata!

A presto,

Francesca

Teorie vichinghe

Questi anelli sono realizzati in rame, con perle di fiume, pietre dure e madreperla.

Ci tengo a precisare che la forma in sè del gioiello non è una mia invenzione, e che nel realizzzarlo io personalmente ho preso ispirazione da Alessia di Bead and Tricks (che trovate anche fra i link!!).

Forse é proprio la semplicità del cerchio, unita a pietre dure e forti come il freddo del Nord, a portarmi alla mente gli antichi navigatori di oceani gelidi e inesplorati.