Chi sono

Mi chiamo Francesca, sono laureata in storia medievale e mi sto specializzando in archeologia all’università di Bologna; abito in Emilia-Romagna e ho 25 anni…quasi 26.

I gioielli sono una mia passione fin da quando ero bambina; così come i piercing o i tatuaggi, vedo i gioielli come un qualcosa che può aiutare a fare del proprio corpo un’ opera d’arte, nel senso di utilizzare la nostra “pelle” per raccontare una storia, che non deve essere necessariamente la nostra.

Ogni gioiello racchiude parole nascoste, che ci raccontano qualcosa, e proprio il fatto di realizzarlo con le proprie mani rende questo “racconto” ancora più speciale. Una mattina potrei svegliarmi e aver voglia di essere una guerriera vichinga, o una principessa egiziana, o una vecchia signora con tante cosa da dire…i gioielli sono il modo che io uso per raccontare tutte queste storie, viaggi di persone diverse nel tempo e nella storia, memorie che troppo spesso vanno perdute e restano sepolte nella fretta di tutti i giorni. Nel caso non fossi stata abbastanza chiara, adoro raccontare storie. Se mi pagassero anche sarebbe la fine del mondo!

Perchè Arte Selvatica?

Innanzi tutto perchè sono, per mia natura, abbastanza selvatica e schiva. Difficile riuscire a farmi fare cose che non voglio fare, difficile vedermi agghindata e ordinata e allineata solo per procura, difficile farmi realizzare creazioni che non mi piacciono o che non sento mie, impossibile entrare in casa mia senza vedere piante, animali e polvere in libertà un po’ dappertutto (il mio sogno sarebbe abitare in una gigantesca, vecchissima e inquietantissima casa di campagna). Credo che la creatività, una volta acquisito quel bagaglio di conoscenze che è alla base di qualsiasi lavoro manuale, sia fondamentalmente istintiva; credo che sia un moto di sensazioni che viene dal profondo delle nostre viscere e che molto spesso sia difficile riuscire a indirizzarla lungo un percorso prestabilito. Perciò anche la creatività è, tutto sommato, abbastanza selvatica. Non mi ritengo un’artista, sarei già onorata di essere definita artigiana, ma che vi devo di’? Il nome Arte Selvatica mi piaceva un sacco. Quindi mettiamola così (per la gioia di Platone): la mia è arte in potenza (ovvero magari un giorno lontanissimo in un futuro improbabile diventerà arte sul serio; ora ci prova e basta!).

Perchè un blog?

Ovviamente un blog viene realizzato per condividere con gli altri esseri umani i propri pensieri e, in questo caso, il proprio lavoro.

Mi piace l’idea di uno spazio libero, in cui per un minuto ci si possa fermare e smettere di pensare alla spesa, al lavoro, alle bollette da pagare…viviamo in un mondo popolato da burocrati in completo grigio e da matematici pignoli, in cui la creatività e la poesia hanno sempre meno spazio e vengono sempre più screditate.

La mia opinione è che quello che rende questo mondo degno di essere vissuto siano le storie, antiche come moderne, immaginate come reali, sognate come temute…riprendiamoci le nostre storie e i nostri spazi, facciamoli uscire dalla nostra testa e portiamoli a fare un giro..il mondo risulterà più colorato.

Un pensiero su “Chi sono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*