Materiali

Così come il mio animo è volubile e sempre alla ricerca di nuovi stimoli, così sono anche le mie creazioni. Ho deciso di creare questa pagina per dire due parole sui materiali che utilizzo nei miei lavori.

  • Polymer Clay (o argilla polimerica): è una pasta morbida e facilmente malleabile, si trova in commercio in vari colori; una volta terminata la lavorazione la si cuoce in forno per renderla dura. Una volta cotta è abbastanza opaca, per renderla lucida basta spennellarla con della vernice trasparente una volta terminata la cottura.
  • Art Clay Silver (o pasta d’argento): è un ritrovato miracoloso che dà la possibilità di lavorare con l’argento anche a chi non dispone di tutta l’attrezzatura necessaria alla fusione. Questa pasta consiste in un’argilla molto fine mescolata con particelle d’argento: si lavora come la normale argilla, si lascia seccare e poi si cuoce a circa 600°C. A questo punto avviene la magia: col calore le particelle d’argento si fondono insieme, mentre l’argilla va a creare una sorta di guscio; una volta raffreddato non ci rimane che grattare via l’argilla per portare alla luce il nostro gioiello d’argento (puro al 99%).
  • Rame: è un metallo morbido e dai toni caldi, e nella lista dei miei materiali preferiti è nella top ten. Io lo acquisto sotto forma di lamina o di filo, e poi lo lavoro con vari strumenti (martello, punzoni, trapano, zolfo…).
  • Wire Works (o lavori col filo): compaiono in questa categoria i lavori che realizzo con il filo di metallo. Il filo è solitamente rame placcato argento, ma uso anche fili di rame semplici o, se riesco, rame “di recupero”, ovvero quei fili che mi vengono generosamente regalati dal meccanico, dal nonno etc. etc. Il diametro dei fili che utilizzo solitamente va da 0,4 mm fino a 2 mm.
  • Perle, Pietre Dure, Cristalli…: quando non realizzo io le perline con le paste sintetiche, solitamente uso questi tre materiali. Le pietre dure e le perle, ma le pietre soprattutto, hanno qualcosa di inscindibilmente legato alla terra, che mi porta alla mente il lato selvatico e affascinante della natura umana, così come della Natura in sè. I cristalli invece sono perfetti  per creare un punto luce dove manca, o dove vogliamo portare l’attenzione.
  • Pietre, conchiglie, materiali naturali…: dove possibile tento di inserirli nelle mie creazioni, in quanto terribilmente affascinanti.
  • Smalti, colori, pigmenti…: i colori sono un qualcosa che ai miei occhi si rivela sempre irresistibile, e ogni volta che posso o che mi pare ce ne sia il bisogno impreziosisco i miei lavori con questi ed altri materiali.

Detto questo vi lascio, sperando di essere stata sufficientemente esaustiva.

Spero anche di aggiornare presto questa pagina, aggiungendo altri nuovi e meravigliosi materiali il cui mondo mi sto accingendo a scoprire solo ora.

2 pensieri su “Materiali

  1. paolo

    Ho visto il suo sito…. mi è piaciuto talmente che mi è venuto spontaneo questo messaggio : sono un ” vecchio ” vetraio di Murano , se le viene in mente di usare il vetro ,sono a sua disposizione.
    Saluti, Paolo.

    Replica
    1. arteselvatica Autore articolo

      Le sue parole sono bellissime e mi danno la spinta per continuare a creare! In questi mesi sono molto presa da tantissimi impegni quindi lo spazio per nuovi progetti purtroppo è poco; in ogni caso il vetro è un materiale che mi ha sempre affascinato moltissimo, quindi nel caso decidessi di utilizzarlo maggiormente la contatterò di sicuro!

      Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*