Archivio tag: acquaforte

SEMINA E RACCOLTA

Ciao a tutti e a tutte, eccomi qua con un ultimo post prima delle vacanze! Oggi voglio presentarvi un nuovo paio di orecchini, ma anche raccontarvi alcune cose che mi sono capitate… Partiamo con ordine e parliamo di mercatini: ne ho fatti alcuni in luglio, e tranne l’ultimo devo confessare che ArteSelvatica è stata clamorosamente “sconfitta” da Hello Kitty e dalla pacchianaggine (sono abbastanza sicura che questa parola non sia italiana, ma rende bene l’idea, no?). Deprimente è deprimente, ma per fortuna capita il giorno in cui incontri qualcuno che davvero apprezza il fatto a mano e capisci che non stai lavorando proprio per niente!

DSC01315

Ed è quello che mi è capitato qualche sera fa, all’ultimo mercatino a cui ho partecipato. Ho avuto la fortuna di avere una vicina di banco stupenda, che come me ama l’idea del baratto e soprattutto gli oggetti realizzati con amore e non in serie; risultato?? Uno dei miei draghetti ha trovato casa e io ho due splendide shop bag dipinte a mano! L’altra cosa incredibile che mi è successa (quando si dice una serata fortunata!) è stato incontrare una cliente che ha scelto quattro paia di orecchini da regalare alle amiche..e che c’è di strano?? Questa cliente particolarissima, con cui ho avuto il piacere di fare una lunga chiacchierata, è un’italiana trapiantata negli Stati Uniti, tornata qui da noi per un breve periodo; vi annuncio quindi che i miei gufetti sono volati in America!!! Non so voi, ma l’idea che le mie creazioni attraversino l’oceano mi riempe di gioia!! Non è facile confrontarsi sempre con bigiotteria assemblata e spacciata per artigianato, non è facile cercare di far capire alle persone che si, è davvero tutto fatto da te e per questo non costa due euro, e non è facile nemmeno accettare l’idea che molto spesso le persone semplicemente preferiscono oggetti appariscenti e super luccicanti, che sono stati realizzati senza il minimo amore. Proprio per questo serate come quella che vi ho appena descritto scaldano il cuore!

Ma finiamo con le chiacchiere e iniziamo con le cose serie….

orecchini fiori acquaforte 2

Questi orecchini li ho chiamati Semina e Raccolta, perchè il loro colore caldo e ovviamente anche il disegno a fiori realizzato sopra mi danno l’idea di un campo dorato e assolato, pronto perchè i suoi frutti vengano raccolti. Il disegno è realizzato con la tecnica dell’acquaforte (incisione ad acido) su rame; i pezzi sono poi stati patinati e la patinatura protetta da una mano di vernice trasparente. Infine ho montato tutto con due monachelle ralizzate a mano in argento 925.

orecchini fiori acquaforte 4

Il disegno è volutamente “sporco” e grezzo, sia per lasciare intravedere le fasi della lavorazione che per rendere questi orecchini duri e selvatici come la vera vita nei campi, o almeno per darne l’idea.

orecchini fiori acquaforte 3 Quindi che dire..si semina e per fortuna ogni tanto si raccoglie! Buone vacanze a tutt*!

UNA COLLANA BLU COME LA NOTTE SCURA

Qualche tempo fa vi avevo postato i miei primi esperimenti con la tecnica dell’incisione ad acquaforte (qui) sul rame, dicendovi che tutti i ciondoli che avevo realizzato erano come sospesi in un limbo, in attesa di diventare parte di qualcosa di più grande.Ebbene, abbiamo un primo nato!

DSC01074collana

Ho deciso di montare il ciondolo con le calle in questa collana dalla struttura semplice e classica, una catenina in rame realizzata  a mano e impreziosita da pietre di agata blu e perle di fiume rosa antico.

DSC01073collana

La collana scorre in torno al collo come il filo sottile di una ragnatela, con enormi goccie di rugiada sospese in bilico, indecise sul lato da cui sbilanciarsi.

DSC01075collana

Blu come la notte scura queste pietre di agata, pronte a inghiottire la luce e a rimandarla indietro con dei colori nuovi; rosa e delicate queste perle, maestre nel ricoprire il loro ruolo di portatrici di eleganza.

ACQUAFORTE E UN PAIO DI CHIACCHIERE…

Ciao a tutti/e!

Oggi volevo mostrarvi i miei primi esperimenti con la tecnica dell’acquaforte..sono solo dei ciondoli per ora, che aspettano con ansia di essere montati in collane e trovare una loro sistemazione nel mondo.

Per la scoperta di questa tecnica voglio ancora ringraziare Mauro Marri (trovate il link al suo sito nella categoria Artisti), senza i cui consigli probabilmente questo esperimento sarebbe arrivato solo tra qualche anno..

Tornando ai ciondoli..sono partita con dei disegni semplici su lamina di rame, che rappresentassero un pò quello che amo della vita e della natura.

In sintesi, ho scambiato due chiacchiere con un COLIBRI’ seduta sotto un grande ALBERO fronzuto, mentre ascoltavo il vento suonare le CALLE al mio fianco come fosse un musicista, rigirandomi una PEONIA tra le dita =)