Archivio tag: rame

CRISTALLI

Circa un mese fa ho avuto la fortuna di fare un viaggio in Turchia organizzato dall’università, viaggio che toccava le principali città antiche dell’Asia Minore: Efeso, Mileto, Smirne, Afrodisia, Ierapoli, Laodicea, Philadelphia, Sardi. In una settimana intensa ci siamo immersi completamente nell’atmosfera e nei colori mediterranei di questa terra così simile, a mio parere, alla nostra. Colonizzata dai greci ai tempi delle migrazioni ioniche (VIII secolo a.C.), entrata a far parte dell’Impero Persiano nel VI secolo a.C., conquistata da Alessandro e catapultata nell’ellenismo, la costa occidentale della Turchia ha visto poi il susseguirsi di Roma, dei Parti, dell’Impero Sasanide, etc. I luoghi che abbiamo visitato tradivano una forte concezione ellenistico-romana, frammista nei ritrovamenti archeologici alle prime testimonianze del cristianesimo. E devo confessare di aver provato un moto di tenerezza osservando le due meravigliose Artemidi di Efeso, interrate dai pagani per salvarle dalla furia iconoclasta dei primi cristiani, e ritrovate dagli archeologi ancora sepolte, preservate alla follia religiosa dal silenzio discreto della terra. Si potrebbe osservare che semplicemente il mondo continua a girare. Queste gigantesche Artemidi si ergono per quasi tre metri, ti osservano dall’alto e ti incutono un senso di soggezione, di rispetto, di infinito. Ti fanno sentire piccolo piccolo.

Artemide EfesoQuello che voglio mostrarvi, al di là della retorica di viaggio (comunque, nel caso non vi foste stufati del mio ciarlare, potete leggere il seguito su Immaginario del Desiderio!), sono due nuovi lavori, lavori che hanno preso forma nella mia mente mentre cercavo disperatamente di non perdermi tra le vie tortuose del bazar di Izmir. Sono due semplici collane in cristalli e mezzi cristalli, arricchite da pendenti forgiati a mano in rame (quella viola) e in ottone (quella verde).

DSC03047 DSC03050Il rifrangersi della luce sui cristalli, la semplicità di un filo sottile di gocce di luce e la vitalità di tanti piccoli pendenti in metallo sono secondo me l’essenza perfetta della Turchia. Paese dalla storia antichissima, in cui dietro ogni angolo scorgi le origini di un popolo diverso, dove ogni profumo si mescola ai fiori degli alberi di arance in una danza vorticosa, dove i vetri colorati delle lanterne ti ricordano che il mondo è una girandola che non si ferma mai. E’ un paese strano la Turchia, e affascinante. Io ci tornerei subito!

DSC03053Queste due collane sono solo un piccolo omaggio alla storia sepolta di questo paese e al lavoro dei suoi artigiani, orafi straordinari che creano capolavori di luce a cui ho tentato modestamente di ispirarmi. Ovviamente non raggiungerò mai la loro maestria, e devo solo ringraziare per il bagaglio di suoni, profumi, forme e colori che grazie alla loro abilità ha arricchito il mio immaginario creativo.

DSC03052

Tempo

Eccomi qua, non sono morta! Mi dispiace tantissimo essere perennemente assente negli ultimi tempi, ma l’ultimo anno all’università è veramente duro, se poi ci aggiungi il lavoro, gli animali malati a casa, veterinario, dentista, spesa, lavatrice…uno non ci capisce più niente e lascia scorrere il tempo. Ma oggi sono qui, a discapito delle ore che volano e degli occhi stanchi. Non potete sapere quanto mi manchi poter avere il tempo di sedermi al mio tavolo da lavoro, mettere su un pò di musica e iniziare a martellare. Perchè dopo un pò che lavori alle tue creazioni, che ti abitui a esprimere le tue sensazioni e i tuoi desideri con le mani, non avere il tempo di farlo è un pò come non riuscire a respirare. Ma per fortuna quest’estate sono stata previdente e ho parecchie cose da mostrarvi, realizzate al caldo sol di luglio…cominciamo??

orecchini rame e labradorite 1Orecchini rotondi come il tempo che gira, dischetti in lamina di rame tagliati a traforo e texturizzati con tanti piccoli e pazienti martellate. Dischi ondulati, perchè il tempo è un cerchio ma ogni tanto ci sono delle scappatoie, delle stradine laterali, in cui puoi infilarti e scoprire dei tesori inaspettati. Un semplice pendente, una goccia di labradorite, che riluce tutti i colori che ha intorno ma che purtroppo si è rifiutata di regalare la sua magia alla mia macchina fotografica, e che quindi in queste foto è solo grigia (colpa della pessima fotografa probabilmente, ovvero io!!)

orecchini rame e labradorite 3Il rame invece risplende eccome, caldo e avvolgente come solo lui sa essere. Orecchini importanti, portatori di una forma archetipa, il cerchio, che può voler dire tutto come può voler dire niente. Monachella in argento 925, per spezzare il calore del rame coi riflessi chiari dell’argento.

orecchini rame e labradorite 2Questo post è stato sorpendentemente facile da scrivere, è uscito di getto, senza bisogno di dover pensare. Forse perchè è troppo tempo che non ne scrivevo uno. Forse perchè ho la testa piena di idee ma non il tempo per realizzare, e l’energia da qualche parte deve pur uscire! Vi piacciono, non vi piacciono? Fatemi sapere! Per me è già stata una conquista riuscire a mostrarveli!

 

Funghetti Fatati

Sono stata assente dal blog per quasi un mese, ma avevo bisogno di un pò di tempo per ricaricare le batterie e mettere ordine fra i miei mille progetti! Ora sono di nuovo in pista, con tante idee nuove da realizzare e tante tecniche da sperimentare.

Oggi voglio mostrarvi degli orecchini decisamente particolari, dei funghetti realizzati su lamina di rame con una tecnica che ho già utilizzato in passato (Orsetti).

orecchini funghetti 1Il rame è stato smaltato a più strati e con diversi materiali, e ovviamente questi non sono semplici funghetti…dal mio punto di vista direi che potrebbero essere abitazioni di gnomi o folletti, ma questa è un’opinione! Gli orecchini sono completati da una monachella realizzata a mano in argento 925, semplice e senza fronzoli.

orecchini funghetti 2 Mi piacerebbe un sacco avere una casa del genere, ma dubito esista un fungo abbastanza grande da potermi ospitare=)

In ogni caso se volete venire a trovare i miei funghetti, i mie draghi e tutte le mie altre creazioni, domani (sabato 7 settembre) sarò a Modena in Piazza Mazzini (centro storico) per tutto il giorno, partecipando al fantastico mercatino dell’artigianato artistico che viene organizzato ogni primo sabato del mese! Io vi aspetto, venite a trovarmi anche solo per scambiare due chiacchiere, mi farebbe molto piacere!!

SEMINA E RACCOLTA

Ciao a tutti e a tutte, eccomi qua con un ultimo post prima delle vacanze! Oggi voglio presentarvi un nuovo paio di orecchini, ma anche raccontarvi alcune cose che mi sono capitate… Partiamo con ordine e parliamo di mercatini: ne ho fatti alcuni in luglio, e tranne l’ultimo devo confessare che ArteSelvatica è stata clamorosamente “sconfitta” da Hello Kitty e dalla pacchianaggine (sono abbastanza sicura che questa parola non sia italiana, ma rende bene l’idea, no?). Deprimente è deprimente, ma per fortuna capita il giorno in cui incontri qualcuno che davvero apprezza il fatto a mano e capisci che non stai lavorando proprio per niente!

DSC01315

Ed è quello che mi è capitato qualche sera fa, all’ultimo mercatino a cui ho partecipato. Ho avuto la fortuna di avere una vicina di banco stupenda, che come me ama l’idea del baratto e soprattutto gli oggetti realizzati con amore e non in serie; risultato?? Uno dei miei draghetti ha trovato casa e io ho due splendide shop bag dipinte a mano! L’altra cosa incredibile che mi è successa (quando si dice una serata fortunata!) è stato incontrare una cliente che ha scelto quattro paia di orecchini da regalare alle amiche..e che c’è di strano?? Questa cliente particolarissima, con cui ho avuto il piacere di fare una lunga chiacchierata, è un’italiana trapiantata negli Stati Uniti, tornata qui da noi per un breve periodo; vi annuncio quindi che i miei gufetti sono volati in America!!! Non so voi, ma l’idea che le mie creazioni attraversino l’oceano mi riempe di gioia!! Non è facile confrontarsi sempre con bigiotteria assemblata e spacciata per artigianato, non è facile cercare di far capire alle persone che si, è davvero tutto fatto da te e per questo non costa due euro, e non è facile nemmeno accettare l’idea che molto spesso le persone semplicemente preferiscono oggetti appariscenti e super luccicanti, che sono stati realizzati senza il minimo amore. Proprio per questo serate come quella che vi ho appena descritto scaldano il cuore!

Ma finiamo con le chiacchiere e iniziamo con le cose serie….

orecchini fiori acquaforte 2

Questi orecchini li ho chiamati Semina e Raccolta, perchè il loro colore caldo e ovviamente anche il disegno a fiori realizzato sopra mi danno l’idea di un campo dorato e assolato, pronto perchè i suoi frutti vengano raccolti. Il disegno è realizzato con la tecnica dell’acquaforte (incisione ad acido) su rame; i pezzi sono poi stati patinati e la patinatura protetta da una mano di vernice trasparente. Infine ho montato tutto con due monachelle ralizzate a mano in argento 925.

orecchini fiori acquaforte 4

Il disegno è volutamente “sporco” e grezzo, sia per lasciare intravedere le fasi della lavorazione che per rendere questi orecchini duri e selvatici come la vera vita nei campi, o almeno per darne l’idea.

orecchini fiori acquaforte 3 Quindi che dire..si semina e per fortuna ogni tanto si raccoglie! Buone vacanze a tutt*!

The Bir collection

Prima di tutto oggi voglio lasciare spazio alle immagini, voglio far parlare la fatica di questi ultimi giorni e mostrarvene i frutti..non scherzo se dico di aver impiegato più o meno una settimana per la realizzazione di questo pezzo, dalla progettazione alla tanto agognata pulitura finale!!

Collana Persiana 4

Ogni singolo triangolino è stato ritagliato, limato, texturizzato e forato a mano, partendo da una semplice lamina di rame, e lo stesso vale per le ‘cornici’. Gli anellini che uniscono le forme di questa collana li ho dovuti fare a mano, per ottenerli della dimensione giusta; i rettangolini azzurri sono placchette in fimo lucidate con una vernice speciale, le perline azzurre che potete vedere lungo la montatura sono anch’esse in fimo, modellato a mano, anticato e infine lucidato.

Collana Persiana 3

Dopo tanto lavoro ho preferito una chiusura semplice, realizzata con fettucina in camoscio sintetica e regolabile a piacere…per dare un tocco di luce ho usato quattro ‘gocce’ di corallo bambù, dai colori complementari rispetto all’azzurro della pasta sintetica e caldi come le sfumature del rame, e delle piccole rondelle in pasta di turchese.

Collana Persiana 2

Ora..The Bir Collection…di cosa stiamo parlando?? Già da qualche tempo si era fatta strada nella mia mente la voglia di saperne di più sui gioielli orientali..dall’Europa Orientale all’Asia minore, fino in India e passando per l’Africa al ritorno. Un viaggio lungo e impervio, soprattutto perchè Internet contiene pochissime informazioni che siano un minimo strutturate al riguardo, e non è che io abbia le possibilità di andare direttamente alla fonte..finchè non ho trovato questo!!

DSC01418

Un enorme librone che ho ordinato da una libreria di Firenze e che è stato accolto con gioia (insieme alla postina!!!) quando mi è stato recapitato! E’ un libro fotografico, che racconta tramite immagini la collezione del Dr Bir, medico e avventuriero che nel corso del XX secolo ha girato tutta l’Asia Orientale e Minore raccogliendo e collezionando i gioielli locali, catalogandoli coi loro nomi e significati, in un lavoro complessivo dal valore, secondo me, inestimabile.

Lungi dall’essere in grado di creare simili capolavori, ho voluto comunque provare anch’io a realizzare  una ‘Collana Persiana’, una collana ispirata cioè a tutte queste forme morbide e delicate, tinitinnanti e solenni al tempo stesso. Che cosa ve ne pare? Inutile dire che io continuerò a lavorare alla scoperta di questo, per me nuovo, mondo meraviglioso, e che siamo solo all’inizio di un viaggio che non so ancora bene dove mi porterà!

Collana Persiana 1

AMETISTA, AMETISTA E ANCORA AMETISTA!

Eccomi qua…ho finalmente finito questa sessione di esami (evviva!!!) e il mio laboratorio è già in fermento..in questi mesi avevo accumulato moltissimi schizzi e bozzetti, e non vedevo l’ora di avere il tempo di realizzarne qualcuno! Ma mentre io sono al lavoro su nuovi progetti, volevo proporvi una carrellata veloce degli ultimi nati della ‘linea’ Archetipi, il progetto mio e di Monica! Questi lavori li avrete sicuramente già visti su facebook, ma siccome ci sono molto affezionata volevo mostrarveli anche qui; come avrete intuito dal titolo del post la protagonista indiscussa di questi lavori è l’ametista!

Partiamo con un ciondolo semplice e dinamico, ‘Spirali’:

spirali e ametista 3

L’accostamento rame + ametista mi piace parecchio, quindi ho pensato di continuare su questa linea…ecco a voi il ‘Cuore dell’ametista’:

cuore ametista 4

Ultimi ma non ultimi dei semplici orecchini realizzati con filo di rame battuto e texturizzato e, ovviamente, ametista!

orecchini ametista 2

Beh, che ne pensate di tutta questa ametista?? Devo ammettere che questa pietra non mi stanca mai, per me i suoi colori sono sempre stupendi e nuovi, anche perchè spaziano dal violetto lavanda al viola intenso…sempre una sorpresa insomma!

Non vi anticipo nulla sui prossimi post, vi dico solo che saranno pieni di novità..sodalite e resina, tanto per dirne una! Ora vi saluto, lasciandovi con quello che ha da dirci Monica a proposito  dell’ametista!

AMETISTA: sono la pietra dell’intuizione e della consapevolezza. Risuono dell’energia femminile, che è amore, pace, serenità. Do conforto e aiuto nell’accettazione di ogni aspetto della vita. Infondo equilibrio e sensibilità. Ti permetterò di entrare in contatto con il tuo Sé più autentico, accompagnandoti alla scoperta del tuo vero sentire. In questo modo potrai percorrere la strada della tua realizzazione.

 

Girocollo Rame e Ametista

Eccomi di nuovo qui, scusandomi per la lunga assenza. Lo so, sono una persona orribile, ma sono in piena sessione d’esami all’università, e come ogni volta in periodo di esami anche questo giro tenderò ad essere abbastanza evanescente…per non dire assente =) Tuttavia mi sono ritagliata questa mattinata non per lamentarmi dei miei studi ma per condividere con voi un nuovo “gioiello”!! E’ il nuovo nato del Progetto Archetipi, che questo mese si occuperà dell’Ametista!

Girocollo Rame e Ametista 2

E’ un girocollo lavorato a mano in filo di rame, forgiato, battuto e texturizzato a colpi di martello. L’ametista centrale è una pietra unica incastonata sempre a mano con filo di rame, mentre le due laterali sono piccole ametiste forate al centro.

Girocollo Rame e Ametista 3

Ho cercato di realizzare l’incastonatura nel modo più semplice possibile, lasciando all’ametista tutto lo spazio che merita per far risaltare le sue trasparenze, i suoi riflessi e anche le sue impurità, perchè spesso sono proprio le piccole screziature e imperfezioni di una pietra a renderla unica.

Girocollo Rame e Ametista 6

Ma parliamo di ispirazione…sì, perchè questo girocollo nasce da uno dei miei numerosi voli pindarici! Come probabilmente già sapete, e se non lo sapete lo imparate ora, io studio storia all’università. La storia nelle sue mille sfaccettature è una materia terribilmente affascinante; non sto parlando della storia fatta di numeri e date da mandare a memoria. La storia vera è quella delle persone, grandi o piccoli personaggi che siano che hanno tentato, a volte riuscendoci, di cambiare il mondo, uomini e donne, giovani e vecchi, per non parlare di tutti quelli che rimarranno dimenticati per sempre. La specializzazione che ho scelto nei miei studi è quella in storia medievale ma in queste settimane per la prima volta mi sono accostata al mondo greco ed ellenico, e sono rimasta sconvolta dalla profondità e saggezza di questi popoli, di cui so ancora pochissimo per non dire niente. La figura di Alessandro Magno, il grande re macedone che con il suo esercito si spinse fino ai confini più estremi dell’Asia, si è impressa a fuoco nella mia mente. Un sogno così grande, il desiderio di continuare ad andare sempre avanti, sempre di più, attraverso terre sconosciute e lande desolate; l’immagine di un mondo nuovo da realizzare, dell’unione possibile tra Oriente e Occidente, di un impero unico che unisse gli estremi del mondo conosciuto…ci penso e ci ripenso, e darei non so cosa per avere una macchina del tempo! E così è nato questo girocollo, mentre martellavo mi scorrevano davanti agli occhi le immagini del viaggio infinito di Alessandro, e la forma che le mie mani hanno saputo trovare è questa. Ribadisco la mia quasi totale ignoranza (ancora per poco però!) del periodo e dei popoli in questione, e quindi questo girocollo è da considerarsi privo di qualsiasi fedeltà storica ai gioielli dell’epoca. Un viaggione mio, insomma!

Girocollo Rame e Ametista 1

Se siete arrivati fin qui vuol dire che avete letto tutta la parte precedente, quindi grazie e complimenti per per il vostro coraggio e per la vostra pazienza! Tornando con i piedi per terra, un ultimo accenno tecnico al girocollo: per la chiusura ho optato per della semplice fettuccina nera in camoscio sintetico, sia per non appesantire troppo il “gioiello” nel suo insieme, sia per lasciare a ciascuno la possibilità di legarlo alla lunghezza che preferisce!

Per concludere vi lascio con quello che ha da dirci Monica a proposito di questa pietra meravigliosa, l’Ametista!

AMETISTA: Sono la pietra dell’intuizione e della consapevolezza. Risuono dell’energia femminile, che è amore, pace, serenità. Do conforto e aiuto nell’accettazione di ogni aspetto della vita. Infondo equilibrio e sensibilità. Ti permetterò di entrare in contatto con il tuo Sé più autentico, accompagnandoti alla scoperta del tuo vero sentire. In questo modo potrai percorrere la strada della tua realizzazione.